Farina d'orzo: proprietà

Proprietà e uso della farina di orzo

Da un punto di vista nutrizionale, l’orzo è ricco di proteine, fibre, sali minerali (calcio, ferro, fosforo, potassio, magnesio, zinco e silicio) e di vitamine (A1, B1, B2, B3, E). 
Tra i sali minerali prevale il fosforo, fondamentale per chi svolge un'attività intellettuale, inoltre, per le sue caratteristiche stesse, l'orzo è un cereale con proprietà antidiarroiche, emollienti, rimineralizzanti, diuretiche e rinfrescanti.
 L’orzo è in grado di rilassare le pareti intestinali, favorendo un buon transito.
Le fibre che contiene conferiscono infatti alla farina proprietà lassative e stimolanti.
La farina di orzo agisce anche sul sistema immunitario, grazie alle propietà  anitinfiammatorie del cereale. Blanda è l’attività sedativa, dovuta alla presenza di silicio. 
 Aiuta a combattere il colesterolo cattivo. 
Insieme all'avena è uno dei cereali a più basso indice glicemico.  
Questa farina è povera di glutine ed è pertanto scarsamente panificabile, a meno che non venga mescolato con farina di frumento.
 L’orzo è anche noto per la sua proprietà galattogena, cioè di stimolo alla produzione di latte materno
Non è adatta ai celiaci.
La farina di orzo non si trova molto facilmente nei supermercati.
 Si può acquistare in internet o in negozi specializzati.




Prodotti preparati con farina d'orzo



La farina d'orzo è ideale per la preparazione di prodotti da forno dolci e salati, pane, biscotti, focacce. Per la panificazione si usa insieme ad altre farine, come la farina di frumento. La farina d'orzo è buona anche per la preparazione della pasta, in particolare spaghetti e tagliatelle. I fiocchi d'orzo sono indicati da cuocere per pochi minuti in latte o brodo o da aggiungere nello yogurt. In alcune regioni, soprattutto nella cucina africana, i chicchi di cous cous, di solito fatti con la semola di grano duro macinato grossolanamente, sono di orzo o miglio macinati grossolanamente.