L'AURA: CONOSCERLA

L'Aura

 Le energie elettro-magnetiche dell'aura circondano il corpo in un campo di forma ovale. Questo "uovo aurico" si espande per circa 60-90 cm su ogni lato del corpo. Si estende sopra alla testa e nel terreno sotto i piedi. Mentre, in generale, si pensa all'aura come ad una particolare atmosfera che circonda una persona, è importante capire che esiste qualcosa di assai più specifico. Alcune persone considerano l'aura come l'insieme delle vibrazioni elettrofotoniche generate in risposta ad una qualche stimolazione esterna. Ciò E'importante comprendere è che l'aura contiene informazioni relative all'essenza della persona o oggetto che circonda.
ivello eterico. In questo livello, è necessario amore per se stessi ed auto-accettazione.

Livello astrale. In questo livello, cerchi un'interazione affettiva con famiglia e amici

Livello mentale inferiore. In questo livello, richiedi allineamento con la tua volontà divina ed un impegno ad esprimere e perseguire la verità.

Livello mentale superiore. In questo livello, devi avere amore divino ed estasi spirituale

Livello spirituale (intuitivo). In questo livello, richiedi una connessione con la mente divina ed una comprensione del grande piano universale





In sintonia con i colori.

 Allenati con i colori primari e brillanti per migliorare la tua abilità nel vedere l'aura. Ricopri un libro con della carta rossa o blu e riponilo su un tavolo in posizione verticale, a diverse decine di centimetri da te. Il muro posto dietro al tavolo dovrà essere di colore bianco o neutro e la luce nella stanza dovrà essere morbida, ma non fioca. Chiudi gli occhi, fai qualche respiro profondo, rilassati e riapri gli occhi guardando verso il libro. Non focalizzarti sul libro, ma su un lato e sullo spazio oltre ad esso. Dopo un certo tempo vedrai una pallida e ristretta aura provenire dal libro, mentre quest'ultimo cambierà colore diventando di un giallo o di un verde brillante. Quando avrai fatto un po' di pratica con un solo libro, potrai ricoprire vari libri con colori differenti per poi guardarli. Quando ti sentirai pronto potrai iniziare ad esercitarti osservando le piante, gli animali e le personeImpara a vedere. Chiedi il supporto di un amico e posizionalo a mezzo metro da te, davanti ad una parete bianca in una stanza non eccessivamente illuminata. Osserva la parete dietro di lui ponendo il tuo sguardo a qualche centimetro (circa 5) dal suo corpo. Non guardare la persona o perderai l'immagine dell'aura. Cerca di guardare oltre al punto in cui la persona si trova e prova a notare dei cambiamenti di colore sulla parete di fondo. Una zona dovrebbe apparire più chiara delle altre.
 Prova ad identificarne la tonalità; chiedi a te stesso quale colore useresti per descrivere quell'area.
Dopo aver identificato il colore, potrai chiedere alla persona di oscillare da un lato all'altro.
Il campo di energia si dovrebbe muovere di conseguenza
Se vedi differenti colori in differenti aree dell'aura della persona non significa necessariamente che i tuoi occhi ti stiano ingannando; un'aura può avere differenti colori in base alle differenti condizioni del corpo.
La brillantezza dell'aura di una persona è strettamente collegata alle sue sensazioni. Se una persona si sente felice e piena di vita la sua aura sarà forte, ampia e brillante. Prova a far ascoltare al tuo partner la sua musica preferita per aiutarlo ad energizzare la sua aura rendendola più facilmente visibile.

Fai pratica su te stesso.
 Siediti in una stanza scarsamente illuminata e rilassati. Fai un paio di respiri profondi. Visualizza nella tua mente il tuo obiettivo di vedere la tua aura e concentrati su esso. E' importante che tu creda che si tratti di un obiettivo raggiungibile. Unisci gli indici delle tue mani e strofinali e premili l'uno contro l'altro. L'aura è “appiccicosa”, e quando un dito si "attaccherà" all'altro, l'energia rimarrà sospesa tra le due dita. Ora, concentra il tuo sguardo sull'area tra le due dita mentre continui a strofinarle. Dopo qualche tempo, dividi le dita lasciando un centimetro di spazio tra le due. Metti a fuoco lo spazio tra loro alla ricerca di una nebbia o di un fumo colorato. C
on un allenamento costante, l'aura diverrà più nitida e più semplice da vedere. A quel punto, ripeti l'esercizio con le mani, strofinandole tra loro per poi separarle alla ricerca dell'aura.

i colori dell'aura ed i loro significati. Nell'aura esistono molteplici varietà di colori che possono trasmettere differenti messaggi relativamente alla persona o all'oggetto che circondano. Ci sono innumerevoli varianti, ognuna contenente un messaggio specifico, ma questi sono i colori di base

Rosso. Il rosso riguarda il cuore, la circolazione ed il corpo fisico. Visto in una connotazione positiva, può indicare un ego in salute; sul lato negativo può riferirsi a rabbia, ansia e ad una natura inflessibile.
Arancione. L'arancione riguarda gli organi riproduttivi e le emozioni. Visto in una connotazione positiva, indica energia, stamina, creatività, produttività, senso di avventura, coraggio o una natura estroversa. In una visione negativa, può essere collegato a stress attuale, in relazione a dipendenze e debolezze
Giallo. Il giallo si relaziona con la milza e con l'energia vitale. E' il colore del risveglio, dell'ispirazione, dell'intelligenza, della condivisione, della creatività, della giocosità, dell'ottimismo e di una natura sciolta e tollerante. Al contrario, un colore giallo brillante può anche indicare paura di perdere controllo, prestigio, rispetto o potere.
Verde. Il verde è relazionato con cuore e polmoni. Se visto nell'aura, solitamente rappresenta crescita ed equilibrio, e soprattutto, cambiamento. Si riferisce all'amore per le persone, per la natura e per gli animali. Un'aura di colore verde, dai toni scuri o torbidi, indica gelosia, risentimento, vittimismo, insicurezza e bassa autostima.
Blu. Il blu è collegato a gola e tiroide. Le sue associazioni positive includono una natura amorevole e premurosa, oltre ad intuizione e sensibilità. Scure sfumature di blu indicano paura del futuro, di esprimersi o di affrontare o esprimere la verità.
Viola. Il viola si relaziona a testa, ghiandola pineale e sistema nervoso. E' considerato come il più sensibile ed il più saggio dei colori. Nell'aura è il colore dell'intuizione e rivela il potere psichico dell'auto sintonizzazione.
Oro. Oro indica illuminazione e protezione divina. Un individuo dotato di un'aura color oro è guidato dalla sua bontà più elevata.
Nero. Il nero estrae energia e trasforma. Tipicamente è indice di una lunga incapacità al perdono o di dolori trattenuti e non rilasciati e può condurre a problemi di salute.
Bianco. Il bianco è uno stato di luce puro e rappresenta purezza e verità. Può indicare la vicinanza di angeli o che una donna rimarrà presto incinta.




Pulire la tua aura. 

Noi raccogliamo le energie altrui senza rendercene nemmeno conto. Quando queste energie sono negative, influenzano la nostra aura negativamente. Potresti avere avuto un'esperienza come questa: sei di buonumore e hai in programma di trascorrere del tempo con un amico. Ti stai godendo la serata, ma ad un certo punto ti accorgi di sentirti ansioso ed irritabile. Al tuo rientro a casa, hai un umore pessimo senza conoscerne il motivo. Una situazione simile indica la necessità di ripulire la tua aura. Anche se non dovesse sembrare fuori equilibrio, è comunque una buona idea pulirla periodicamente per rilasciare ogni energia negativa

Proteggi la tua aura. Puoi seguire altri passi con il fine di proteggere e rafforzare la tua aura; inclusi massaggi, schermature, cord cutting (rilascio di energie negative che ci legano ad un'altra persona) ed intervento celeste. Cerca maggiori informazioni nel web.Prova a ripristinare le energie con il Reiki. Questa terapia dal tocco leggero innalza il flusso di energia favorendo la rimozione del chi stagnante o bloccato. Un professionista del Reiki agisce come un medium per ricevere l'energia divina e canalizzarla nel tuo campo energetico, rimuovendo il chi bloccato e prevenendo ulteriori disfunzioni mentali, emozionali, fisiche o spirituali
         Crea uno scudo. Visualizza intorno a te una bolla di luce bianca ed amorevole che ti avvolge. Questo campo di protezione può respingere i pensieri ed i sentimenti negativi, così come altri attacchi psichici a te rivolti, impedendo ai vampiri energetici di estrarti energia.         
Taglia il cordone. 
Invisibili cordoni energetici possono tenerti legato ad altre persone, ad altri posti, o ad oggetti e a situazioni. Mentre i cordoni positivi di amore non possono mai essere spezzati, i cordoni eterici basati sulla paura possono essere tagliati per prevenire ulteriori perdite e deflussi di energia. 
Chiedi l'intervento dell'Arcangelo Michael perché usi la sua spada per tagliare i cordoni negativi, oppure visualizza un raggio laser proveniente da un cristallo mentre li recide.
·   Chiedi il supporto degli angeli. Chiama in tuo aiuto gli angeli; sono sempre disponibili ad assisterti, ma devono essere invitati per poter intervenire. Rivolgiti all'Arcangelo Michael per tagliare i cordoni negativi, all'Arcangelo Raphael per colmare i vuoti energetici con la luce verde di guarigione e all'Archangelo Metatron per pulire i chakra.

Il “nemico mortale” dell’aura è il nervosismo e chiunque lo può intuire se considera che, per esempio, le persone tese e irritabili sono affette, col tempo, da gravi squilibri. Lo stato di insoddisfazione e accresciuta impulsività, così come tutti gli altri stati negativi che manifestiamo spesso (paura, odio, gelosia, ribellione), colpiscono l’aura dall’interno, creando dei “buchi” attraverso i quali possono entrare in ogni momento le energie o i pensieri negativi generati da altri esseri umani incoscienti oppure da forme pensiero provenienti dai piani bassi della manifestazione.

Il “nemico mortale” dell’aura è il nervosismo e chiunque lo può intuire se considera che, per esempio, le persone tese e irritabili sono affette, col tempo, da gravi squilibri. Lo stato di insoddisfazione e accresciuta impulsività, così come tutti gli altri stati negativi che manifestiamo spesso (paura, odio, gelosia, ribellione), colpiscono l’aura dall’interno, creando dei “buchi” attraverso i quali possono entrare in ogni momento le energie o i pensieri negativi generati da altri esseri umani incoscienti oppure da forme pensiero provenienti dai piani bassi della manifestazione.

Le persone lanciano, con i loro pensieri negativi, frecce avvelenate. Ecco perché, con cognizione di causa, i millenari insegnamenti yoga avvertono del pericolo dei pensieri meschini, inferiori, che “intossicano” lo spazio e creano focolai di epidemie psichiche e mentali, ma anche dell’egoismo, che aggiunge giorno dopo giorno un veleno mortale all’aura malata del nostro pianeta.
Abbiamo una responsabilità enorme per ogni pensiero da noi emesso, poiché un pensiero negativo generato da un essere può essere captato mentalmente da qualcun altro che reagirà in modo irresponsabile, diventando la vittima alla cui sofferenza abbiamo contribuito anche noi. Sosteniamo, senza rischio di errore, che il numero dei crimini invisibili è infinitamente più grande del numero di quelli del mondo fisico. Per ignoranza, odio o paura, le persone lanciano, tramite i loro pensieri, frecce avvelenate il cui potere è talvolta abbastanza forte. Noi possiamo interferire ogni volta con questo fenomeno attraverso il nostro stato disarmonico, favorendo la comparsa, nella nostra aura, delle crepe di cui abbiamo parlato prima.
Inoltre, il veleno dell’odio e del nervosismo, della sofferenza e della tristezza, delle passioni inferiori “si depone” sugli oggetti che ci circondano, sui muri degli edifici, sugli oggetti personali. Tutti coloro che, in più, vengono in contatto con questi oggetti saranno influenzati chi più chi meno, in funzione della qualità e dello stato della loro aura.
Sicuramente, tutte queste rivelazioni sul campo energetico, che esiste non soltanto intorno al nostro corpo fisico, ma che accompagna ogni manifestazione dell’Universo, provano –se è necessario dirlo- che dobbiamo sapere come proteggerci. È quindi evidente che abbiamo bisogno di una protezione aurica, che ci aiuterà ad evitare un’interferenza con queste vibrazioni che impregnano i luoghi che frequentiamo.