Selinunte: un tuffo nel passato

Il fascino della civiltà  greca e cartaginese.
Adagiata su una bassa terrazza protesa sul mare alta appena 50 metri sul suo livello, l'Acropoli è  delimitata da due fiumi, il Selinunte e l'ha,  alle foci dei quali si aprivano due fiorenti Porti, ora interrati.
La città  fu voluta per essere ricca, divina ed eterna: il clima, mediterraneo, era considerato benigno, tanto che il cielo di Selinunte di quel meraviglioso azzurro cobalto, è  tra i più  belli che vi siano, e era dimora preferita di Hera e di Zeus.


Se ne avrete l'occasione vi consiglio di recarvi a visitare questo sito, veramente bello e interessante.
Una bellezza da non perdere.




Alcuni referti archeologici ritrovati a Selinunte e conservati al Museo Archeleologico di Castelvetrano