Erbe che stimolano il sistema immunitario del gruppo A

Echinacea
Dato che il Sistema Immunitario dei soggetti con gruppo sanguigno A è poco combattivo nei confronti delle infezioni, le erbe che riescono a risvegliarlo, come l'echinacea purpurea, contribuiscono a tenere lontani influenze e raffreddori, e anche a ripulire l'organismo dalle cellule danneggiateche ossono degenerare.


Un altro tonico efficace sul Sistema Immunitario è lo HUANGKI (Astragalus membranaceous), un'erba cinese abbastanza difficile da reperire anche nei negozi specializzati.

Sia l'echinacea che lo huangki contengono degli zuccheri che stimolano la riproduzione dei globuli bianchi, le cellule del sangue impegnate in prima linea nella difesa dell'organismo.



Cultura

Facilmente cresciuto in media, asciutto e medie, ben drenato in pieno sole ad ombra parte. Best in pieno sole. Una pianta adattabile che è tollerante di siccità, calore, umidità e terreni poveri. Dividere ciuffi quando diventano sovraffollate (circa ogni 4 anni). Le piante di solito rebloom senza deadheading, tuttavia pronta rimozione di fiori spesi migliora l'aspetto generale. Liberamente auto-semi se almeno alcuni dei seme teste rimangono in posizione.

Caratteristiche degne di nota

Echinacea purpurea , comunemente chiamato coneflower viola, è un grossolano, ruvido-peloso, erbacea perenne che è nativo di inumidire praterie, prati e boschi aperti del centro di sud-est degli Stati Uniti (Ohio a Michigan a Iowa a sud di Louisiana e Georgia).Cresce tipicamente di 2-4 'alto. Vistose, simili a margherite, coneflowers viola (a 5 "di diametro) fioriscono per tutta l'estate in cima rigida gambi rivestito con grossa, di forma ovale a larga-lanceolate, foglie verde scuro.
Echinacea deriva dalla parola greca echinos significa riccio con riferimento al centro spinosa cono del fiore.

Le proprietà dell’echinacea

Il grosso interesse per le proprietà dell’echinacea deriva dalla capacità che questa pianta possiede di attivare l’azione fagocitaria dei linfociti e rinforzare il sistema immunitario specifico, di adulti ebambini: un'assunzione regolare permette di prevenire (specialmente nei periodi in cui il nostro organismo è soggetto a maggiori stress) e curare i sintomi delle malattie da raffreddamento, delle manifestazioni influenzali con febbre, le infezioni del sistema respiratorio (raffreddoretosse) e di quello urinario (cistite).
L'azione immunostimolante è dovuta sia alla frazione liposolubile: polline, alchilammidi e olio essenziale, che a quella idrosolubile: composti polifenolici.
L’echinacea è anche in grado di inibire la replicazione di batteri difficilmente controllabili, per questa ragione le sono riconosciute anche proprietà antibiotica, batteriostatica e antifungina.L'azione antivirale, di tipo interferon-simile, tale da ostacolare la penetrazione del virus nelle cellule sane, sembra essere dovuta all'acido cicorico e all'acido caffeico.
Per uso esterno, l’echinacea è impiegata anche per la preparazione di creme, pomate e lozioni per la pelle, ad azione immunostimolante, protettiva, antinfiammatoria, in caso di cicatrici, afte, ulcere, dermatiti in genere. La proprietà cicatrizzante in uso esterno, si basa sulla capacità della pianta di accelerare la rigenerazione tissutale e di localizzare l'infezione.